Differenze tra SEO in Italiano e SEO in inglese

Seo Roma Tutorial

Differenze tra SEO in Italiano e SEO in inglese

Molti clienti puntano all’internazionalizzazione, ma chi sono questi clienti? Di solito sono piccole imprese o addirittura imprese individuali, potremmo prendere come esempio il settore degli NCC.

Il settore degli NCC è da sempre legato al turismo ed il turismo è legato all’inglese, in qualunque paese del mondo, quindi anche i professionisti di casa nostra vogliono più visibilità, alle volte solo in inglese, ma ben presto scoprono che il risultato non è così facile da ottenere, anzi molti sono frustrati dai passi molto lenti che si ottengono con un servizio di SEO non aggressivo, parliamo di un budget inferiore ai 300 € al mese.

Differenze tra SEO in Italiano e SEO in inglese : la concorrenza

La più grande differenza tra SEO in italiano e SEO in inglese è la concorrenza, se in Italia abbiamo 10 concorrenti, in inglese ne avremo 1000, qualcuno potrebbe obiettare che non ci sono NCC in India o negli Stati Uniti che siano interessati al mercato italiano, ed in parte è vero, ma forse non ci si rende conto che ci sono milioni di siti e blog turistici che danno consigli, indicano indirizzi di riferimento, anche per i servizi di NCC appunto. Tutti quei siti sono i vostri concorrenti nella scalata della SERP di google & co.

Inoltre va considerato che i nostri concorrenti sono su internet magari da 10 anni, mentre il nostro cliente di solito vuole aprire un sito exnovo, è chiaro che lo svantaggio competitivo è notevole, quasi incolmabile senza una strategia molto aggressiva, pensiamo ad esempio ad una campagna di content marketing aggressiva, per acquistare 10 articoli al mese, saranno necessari almeno 1000 € se non di più.

Per ovviare a questo problema, sarebbe meglio iniziare con l’acquisto di pubblicità a pagamento sui motori di ricerca, che garantiscano nell’immediato una buona visibilità e se il budget lo consente possiamo avviare una campagna SEO per il lungo periodo, almeno 60 mesi per intenderci.

Logo

Vuoi far diventare
la tua azienda una mucca viola?
Contattaci!

«

Comments

  1. Mauro B
    aprile 4th

    Sono sostenzialmente d’accordo con l’articolo, ma 60 mesi non sono un po’ tantini?

    Saluti
    M

    • Web Agency
      aprile 9th

      Sul mercato anglofono dipende dalla saturazione, cmq per 60 mesi intendo solo content seo [seo on page] e per un sito che non ha mai scritto niente in inglese in tutta la sua storia e senza il supporto di seo offpage.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

mucca

Segui il nostro Blog

Iscriviti alla nostra newsletter per seguire tutte le novità del web marketing e non solo, segui i professionisti che ogni giorno lavorano sul mercato.  

Ti abbiamo inviato una mail di conferma, segui le istruzione per completare l'iscrizione