SEO Black Hat

Category: seo
Tag:,
Seo Roma Tutorial

SEO ? Black Hat ? Quando parliamo di SEO di solito diamo sempre indicazioni per il White Hat SEO ma oggi parleremo delle furberie dell’ottimizzazione ma non solo perchè il black hat seo può essere utilizzato anche per danneggiare i nostri concorrenti.

Come eliminare la concorrenza

> DoS [Denial of Service] cioè buttare giù il server del nostro concorrente, è una delle pratiche più difficili da mettere in pratica ma l’effetto è assicurato.

> Eliminare il nostro concorrente dalla SERP : abbiamo diverse possibilità :

  -> Linkare il nostro concorrente da siti pornografici o con incitazioni all’odio e alla violenza

  -> Linkare il nostro concorrente a più siti possibili nel minor tempo possibile magari acquistando link a basso costo.

  -> Creare delle pagine linkarle al nostro concorrente e poi farle bannare dai motori di ricerca.

  -> Segnalare un sito 7-8 volte al giorno ai motori di ricerca finchè il sito della concorrenza non sparisce dalla SERP.

> Diffamare il nostro concorrente : aprire dei Flame nei forum e simili per creare baruffa tra gli utenti ed arrivare a scatenare vere e proprie guerre tra gli utenti del forum che inconsapevolmente ci aiutano a far calare la credibilità del sito o autore da sotterrare nella SERP.

> Danno economico : se il nostro concorrente ottiene introiti da programmi pubblicitari possiamo tentare di farlo bannare dal programma, utilizzando un proxy per navigare e quindi cliccare in continuazione sui sui annunci pubblicitari.

Come avvantaggiarte il proprio sito

> Indicizzazione in poche ore : puoi usare per esempio Digg, se crei un articolo e lo invii a questo social network riuscirai ad indicizzare la tua pagina in poche ore.

> DoFollow : prima di usare una qualsiasi piattaforma per il SEO offpage del tuo sito controlla che i link siano trattati come DoFollow e non come NoFollow.

> Spam no Spam : ci sono modi furbi di fare spam, per esempio possiamo commentare un articolo simile al nostro con un testo tipo questo :

Articolo fantastico, però ho letto su questo sito http://www.tuosito.it/tuo-articolo/ che ci sono anche altri aspetti della questione, che ne pensi?

o

Il tuo blog è fantastico, se non disturbo potrei chiederti un opinione su questo articolo http://www.tuosito.it/tuo-articolo/ visto che sei un esperto ?

Conclusioni

Il SEO Black Hat è un azione scorretta è giusto che tu sappia che esiste ma non applicarlo nella realtà.

Logo

Vuoi far diventare
la tua azienda una mucca viola?
Contattaci!

«

Comments

  1. Pingback: Social Media Marketing Flame network Roma - Marketing Power

  2. Pingback: Black Hat Facebook :quello che ci si dimentica di fare | Web MarketingMarketing Power

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

mucca

Segui il nostro Blog

Iscriviti alla nostra newsletter per seguire tutte le novità del web marketing e non solo, segui i professionisti che ogni giorno lavorano sul mercato.  

Ti abbiamo inviato una mail di conferma, segui le istruzione per completare l'iscrizione